Messaggio importante sul COVID-19  Scopri di più

Ruby Roseman-Gannon vince l'Australian Criterium Championships!

venerdì 14 gennaio 2022

Team / Atleti

Ruby Roseman-Gannon ha conquistato la vittoria agli Australian Criterium Championships, la sua prima gara con i colori del Team BikeExchange-Jayco, confermando il suo incredibile inizio di stagione 2022.

Dopo aver ottenuto due vittorie di tappa oltre alla vittoria assoluta alle Bay Crits Series della scorsa settimana, la 23enne partiva come favorita a Ballarat e non ha decisamente deluso le aspettative, dimostrando di poter gestire la pressione con una gara perfetta e conquistando la sua prima medaglia d'oro nel campionato d'élite.

La sua compagna di squadra Alex Manly è stata in testa alla gara per tutto il tempo, nonostante sia stata coinvolta in un incidente dopo circa 30 minuti, riuscendo ad arginare gli attacchi pericolosi degli avversari. Poi un gruppo di nove corridori, tra cui Roseman-Gannon, si è staccato aumentando il ritmo in vista degli ultimi 10 giri.

Sembrava che la runner-up delle due ultime edizioni avrebbe dovuto lottare per l'oro da sola ma, a tre giri dalla fine, Manly ha colmato il divario raggiungendo il gruppo portando i due piloti del Team BikeExchange-Jayco nel gruppo di testa. Manly ha poi guadagnato il primo posto all'inizio dell'ultimo giro, tenendo in scia Roseman-Gannon e permettendole di vincere la medaglia d'oro dopo aver utilizzato una tattica da manuale.

"Lo desideravo da molto tempo e vincere nella mia prima gara con il kit del Team BikeExchange-Jayco significa molto per me", ha detto Roseman-Gannon. "Non posso ringraziare abbastanza Alex Manly: corre sempre per le proprie compagne, è la ciclista più altruista che conosco e non ce l'avrei fatta senza di lei, quindi voglio solo ringraziarla per aver guidato in modo così perfetto.

Sapevo che Alex mi avrebbe permesso di sfruttare un grande vantaggio a ridosso del traguardo e siamo riusciti a non rimare chiusi dalle tattiche delle avversarie, nonostante qualcuno abbia provato ad affiancarci. Ho sprintato al momento giusto dando tutto quello che avevo, ripetendo ciò che ho fatto in allenamento mille volte e ce l'ho fatta! Non potrei essere più felice, sono davvero senza parole.

Penso che la corsa su strada sia decisamente più una sfida personale e io e Alex siamo una squadra decisamente piccola ma siamo forti e daremo tutto ciò che abbiamo".

Condividi