Skip to main content

21 Day Tour de France Challenge: le donne possono fare tutto

venerdì 28 agosto 2020

Liv

21 giorni per mettersi in gioco in occasione di un grande evento come il Tour de France e dimostrare a noi stesse e agli altri che le ragazze possono fare qualsiasi cosa per 21 giorni consecutivi. #Cicchi21. Condividi e conquista un casco Liv Rev Pro.

Il rientro dalle vacanze ti sembra tosto? Tornare alla normalità è frustrante, soprattutto perchè quest’anno è una “normalità anormale”?

Bene.

Potrei avere la soluzione per far passare velocemente settembre e toglierti l’angoscia da rientro ma ti prego di seguirmi in questo racconto che risale ormai ad 1 mese fa…

Molti di voi l’hanno letto da Instagram, perché con le storie è più facile e immediato raccontarsi e dirsi quello che sta succedendo. E bene, nell’anno del virus pandemico più potente di sempre, io ne ho presoun altro: il Fuoco di Sant’Antonio.

Tutto nasce venerdì 7 agosto, la notte tra giovedì e venerdì non riuscivo a dormire, la mattina mi sono spuntate delle bozze in testa e durante il viaggio verso le Marche, venerdì pomeriggio, avevo forti mal di testa. Lunedì 10 sono andata dal mio medico e ho ricevuto la lieta novella: “Signorina, è Virus Herpes Zoster, o se vuole Fuoco/Sfogo di Sant’Antonio”.

Prognosi: blister di antivirali, da prendere 5 volte al giorno e vitamine. In più, riposo assoluto, niente sole in testa, mare sì ma solo per l’acqua salata, poi riposo. Il tutto almeno per una settimana e siccome sono una donna fortunata, l’infezione coincideva precisamente con gli unici 7 giorni di ferie che avevo. Perché se anche voi mi vedete al mare da Instagram, io sto lavorando in smartworking. Quindi le #vacanzeitaliane me le sono godute poco…

Dunque sono rimasta una settimana in più nelle Marche perché il Fuoco di Sant’Antonio arriva per forte stress e difese immunitarie basse e in questo periodo di Covid-19, essere deboli non aiuta.

Tutto questo papiro, per tornare sull’argomento che dà il titolo a questo post: la 21 days challenge del Tour de France. 

Dal momento che sono stata ferma per 3 settimane, in vacanza, e con la possibilità di gustarmi le prelibatezze della cucina di mamma, ho pensato mettermi in gioco.

Ho voluto creare una sfida, in cui io stessa parteciperò: 21 giorni di corsa in Francia per il gruppo del Tour, 21 giorni di allenamento a Milano e zone limitrofe per me. 

Ora vi spiego meglio:

Cosa: 21 giorni di allenamento consecutivi, tra bicicletta, corsa, e palestra (metti che piove…). Anche le camminate vanno bene, l’importante è che ci sia il movimento.

Ci serve tornare in forma dopo le vacanze, perlomeno a me serve di sicuro!

Quando: il Tour de France inizia il 29 agosto e termina il 20 settembre. Ma siccome io le prime due tappe io sono nelle Marche senza bici, senza scarpe da ginnastica e compagnia, la challenge sarà dal 31 al 20 settembre, senza giorni di riposo o comunque riposo attivo.

Dove: ovunque, se siete in zona Milano -ovviamente- andiamo insieme!

Perché: perché è bello cogliere l’occasione di un grande evento come il Tour de France per fare del nostro meglio e metterci in gioco. Per dimostrare a noi stesse e agli altri che anche le ragazze possono fare qualsiasi cosa per 21 giorni consecutivi. Si può fare e noi lo dimostreremo! 

(E poi perché io devo tornare in forma, first of all. Perché sono stata ferma causa del Fuoco di Sant’Antonio e ogni volta che vedo biciclette in atto, mi prende la solita “pedalite”, come dice mia mamma, ossia la voglia pazza di pedalare e/o fare sport)

Come: as I said… in bicicletta, a piedi, di corsa o in palestra. Non importa la distanza e nemmeno l’intensità. L’importante è muoversi e dimostrare che “Un po’ tutti i giorni, può fare la differenza”. Poi ovviamente condividete tutto su Instagram con l’hashtag: #Cicchi21, cosa che mi fa sentire anche più giovane! 

Un fantastico premio: chi di voi sarà più attiva nella partecipazione alla challenge, condividendo i suoi successi con #Cicchi21 avrà in regalo un casco Liv Rev Pro.

Siete con me? We can do it!

Condividi

Elementi correlati