Messaggio importante sul COVID-19  Scopri di più

Pedalare e soffrire d'asma: una guida pratica per capire come fare a conviverci praticando il ciclismo

con NIKKI RHODES , The Black Foxes

Sono una ragazza del uno stato del Sud degli Stati Uniti, l'Arkansas e sono andata in bici fin da piccola, senza sapere però nulla della mountainbike, soprattutto come sport. Nel 2014 mi sono trasferita in Colorado e nell'estate del 2016 il mio ragazzo mi ha portata in mountainbike a uno dei nostri primi appuntamenti. Ero piuttosto entusiasta di provare qualcosa di nuovo fin da subito ma dopo 10 minuti ho iniziato a lottare per respirare a causa della mia asma. Ho provato a stargli dietro finché i polmoni non sanguinavano, ma mi sentivo ancora in imbarazzo perché mi sentivo come se lo stessi rallentando. Ricordo di aver pensato tra me e me che non sarei mai più andata in mountainbike.

Ma non potevo fermarmi. Il brivido di qualcosa di nuovo e la mia ferma determinazione mi hanno spinta a riprovare. Una volta che ho imparato a gestire l'asma mi sono innamorata di questo sport. Adesso amo andare in mtb, gravel e anche su strada.

Cos'è l'asma?

L'asma è una malattia polmonare che può colpire le persone fisicamente, mentalmente e socialmente. È un restringimento e un gonfiore delle vie aeree che possono causare difficoltà a respirare, respiro sibilante, tosse e senso di costrizione toracica, e tutto ciò può avere un impatto sulle attività quotidiane. Il tuo corpo ha bisogno dell'ossigeno che riceve dalla respirazione per funzionare correttamente. Il tuo corpo ha bisogno di ancora più ossigeno quando ti alleni, in particolare ad altitudini più elevate come il Colorado. È importante avere una rimedio per l'asma, poiché condizioni gravi possono derivare da una cattiva gestione.

L'attività fisica non deve essere vietata a causa dell'asma, ma alcuni giorni saranno migliori di altri. Esistono diversi tipi di asma e i sintomi e la gravità possono variare. Se hai un amico che è asmatico, rispettare le scelte che quella persona deve affrontare lo farà sentire incluso e non giudicato. Molte persone con asma vogliono solo che i loro compagni capiscano che non stanno usando l'asma come scusa e stanno dando il massimo, ma prendere l'asma sul serio è importante per la loro salute.

I miei migliori consigli per affrontare e superare l'asma in bicicletta!

1. Trova uno specialista in asma e sviluppa un piano d'azione medico per controllare i sintomi.

Uno specialista in asma può collaborare con te per aiutarti a prevenire e curare l'asma. Sappiamo tutti che andare dal dottore non è un modo divertente per passare il tempo, soprattutto quando vieni sballottata da medici che dedicano pochissimo tempo ad andare a fondo dei tuoi problemi di salute. Questo è il motivo per cui è importante trovare qualcuno di cui sei soddisfatta e ti fidi. Per me, ci sono voluti tre specialisti prima di trovare quello giusto. Non solo prestava attenzione al mio hobby della mountainbike, ma anche alle mie esigenze quotidiane per l'asma. Mi ha detto che avrebbero fatto tutto il possibile per facilitarmi la respirazione mentre ero in bici.

Dopo aver eseguito un test allergico cutaneo, ho scoperto di essere allergica a diversi tipi di alberi, erba e polline di erbe infestanti, nonché peli di cane e gatto, cavalli e bovini, muffe, polline delle colture e fumo di sigaretta. Tutto questo è molto importante per sapere quando si sviluppa un trattamento. Inoltre, faccio sempre anche una spirometria a ogni visita, questo misura quanta aria posso respirare dentro e fuori dai miei polmoni e determina se sto migliorando o peggiorando e se il farmaco fornito funziona correttamente. Dopo tutti i test, mi è stato dato un piano d'azione medico. Seguire le istruzioni del mio medico mi ha dato speranza e aiutato.

2. Sviluppa un piano pre-corsa.

Sto cercando di trovare dei rimedi naturali per gestire la mia asma quando si tratta di mountainbike. Non voglio diventare dipendente dai miei inalatori per questo sport a meno che non ne abbia bisogno. Ho scoperto che i miei polmoni impiegano 20-30 minuti per riscaldarsi. Di seguito è riportato il mio piano d'azione personale che mi ha aiutato mentalmente e fisicamente. Fare un check a questa lista mi fa sentire più a mio agio sapendo di aver fatto di tutto per partire nel modo giusto.

  • Warm-up a casa (con i pesi e utilizzando un trainer stazionario) o nel parcheggio facendo stretching e pedalando
  • Bere del succo di barbabietola o prendi dell'estratto
  • Bere mezzo bicchiere di polvere di magnesio con acqua
  • 2 spruzzi di Albuterol 20 minuti prima della corsa
  • Prenditi 30 minuti di tempo prima di iniziare a pedalare

3. Sii consapevole dei fattori ambientali che potrebbero influenzare la tua respirazione.

Il tempo, gli allergeni, il clima e l'inquinamento giocano un ruolo importante nell'asma e innescheranno i sintomi. Vivendo in Colorado, l'aria è secca, il che provoca vie aeree gonfie e irritate e ne amplifica i sintomi. Abbiamo anche incendi. L'estate del 2020 è stata la peggiore per il mio respiro a causa del fumo pesante. Mi ha distrutto i polmoni e finalmente sto tornando alla normalità. Ho anche dovuto smettere di pedalare per alcune settimane perché temevo che il fumo e le particelle avrebbero danneggiato in modo permanente i miei polmoni.

Durante l'inverno, le temperature più fredde rendono la respirazione una battaglia, quindi so che è meglio per me evitare di andare in bicicletta quando fa molto freddo. Un anno, ho avuto la bronchite a causa del mio pedalare a basse temperature e, sfortunatamente, il mio respiro non è stato più lo stesso da allora. Se decidi di fare esercizio a temperature più fredde, respira con il naso anziché con la bocca, se possibile. Questo metodo riscalda l'aria in modo più efficace. Usa anche uno scaldacollo e vestiti a strati in modo appropriato, soprattutto sul petto. Riscaldati lentamente.

Quando andare in bicicletta fa parte del nostro stile di vita, è difficile starne fuori. A volte pedalo a temperature sotto lo zero, ma pianifico percorsi facili che non siano duri per i miei polmoni. Se poi va male c'è sempre l'home trainer o Zwift!

4. Sviluppa una mentalità positiva.

Le salite sono un lavoro ingrato per chi soffre di asma. Per anni non ho frequentato un gruppo che in salita andava troppo forte. La mtb è uno sport competitivo e rimanere ultima mi ha causato molta delusione e ha abbassato la mia autostima. Ci sono state più volte in cui ho pianto perché pensavo di non essere abbastanza brava e che i miei sogni di gareggiarenon sarebbero mai stati esauditi. Ma alla fine della giornata, questa è la tua corsa. Sei tu a comandare e spetta a te agire per cambiare le cose. Non essere troppo dura con te stessa e dai credito dove è dovuto. So che l'asma mi tratterrà indipendentemente da quello che faccio, quindi ho dovuto cambiare la mia prospettiva su questa situazione. Ho riconosciuto che mi stavo impedendo di raggiungere i miei più grandi obiettivi e sogni. Si tratta di pensare positivo e non preoccuparsi di ciò che gli altri pensano di te.

Il mio primo passo per cambiare la mia mentalità sono stati i viaggi di gruppo. Sono entrato a far parte della WMBA (Women's Mountain Biking Association of Colorado Springs) . Riguardano l'emancipazione di tutte le donne attraverso ride di gruppo per tutti i livelli. Ho acquisito fiducia da questo fantastico gruppo di donne. Dopo il mio primo anno di adesione, ho deciso di diventare una guida WMBA. Apprezzo il duro lavoro che le donne mettono in questa organizzazione per aiutare gli altri a sentirsi a proprio agio al loro livello di comfort. Per questo motivo, voglio aiutare gli altri. Dopodiché, ho iniziato lentamente a fare giri di gruppo con gli amici. Ho spiegato loro che ho l'asma e sono una lenta scalatrice. Hanno risposto positivamente, il che mi ha fatto sentire accolta e parte del gruppo. Alla fine, troverai un gruppo di amici che sono al tuo stesso livello di abilità, che hanno gli stessi obiettivi e che ti spingono a raggiungerli. I viaggi di gruppo possono essere impegnativi, ma ti danno anche la più grande sensazione di realizzazione.

5. Controlla la tua ansia.

Per alcuni, salire in bicicletta può aiutare ad alleviare i sentimenti di ansia. Per me, lo causa. Quando la respirazione diventa difficile, inizio a farmi prendere dal panico. A volte, avrò un attacco di panico in piena regola. Non riesco a pensare chiaramente, il mio corpo diventa formicolio e diventa insensibile. Non riesco a spiegare come gli altri mi possano aiutare. A volte sono troppo imbarazzata per dire loro cosa sta succedendo. Piango e mi sento sconfitta. È spaventoso. Non aiuta il fatto che sto già lottando per respirare a causa dell'asma e poi iperventilazione per di più. Ma ho sviluppato alcuni modi per controllare la mia ansia sulla bici:

  • È importante non sforzarti troppo e controllare il tuo battito cardiaco.
  • Non devi essere il più veloce in salita. Prendo diverse pause e va bene. Lo faccio in modo da non dover dipendere dal mio inalatore di salvataggio. Durante queste pause, riprendo il respiro a un livello controllabile.
  • Per sentirmi più sicura e a mio agio, ho imparato che è meglio avere un compagno che capisca i miei problemi. So che ci sono momenti durante il viaggio in cui perderai di vista gli amici, ma sapere di avere qualcuno che tornerà per te o ti assisterà se succede qualcosa è un sollievo.
  • Un altro suggerimento è la musicoterapia. Metto un auricolare e ascolto la mia playlist preferita o musica di meditazione. La musica è una grande distrazione e aiuta a calmare la mia mente troppo pensierosa. Cantare nella mia testa è un grande rilascio di tensione e distoglie la mia concentrazione dal respiro.

Se soffri di asma, non lasciare che le tue differenze ti limitino. Ricorda, sei tu a comandare. Dopo aver creato un atteggiamento positivo nei confronti del ciclismo e aver stretto amicizie che capiscono le mie esigenze, sto facendo cose che non avrei mai immaginato di poter fare. Ho iniziato a correre nel 2019 e sono finita sul podio tre volte quell'anno. Il mio miglior piazzamento finora è stato il secondo posto al Big Mountain Enduro (BME) Winter Park, in Colorado, nella categoria sport. Ho imparato che preferisco i viaggi di gruppo. Adesso giro con gli amici per divertimento e ogni tanto riesco a stare al passo con le salite. Con la pratica e il mantenimento dell'asma correttamente, sarai sorpresa di ciò che puoi ottenere! Ora, credo positivamente nel pensiero positivo.

Clicca QUI per saperne di più su Nikki